Cane Affenpinscher – Atlante Animali

Cane Affenpinscher – Atlante Animali

Cane Affenpinscher

Pubblica pelfie cane


Pubblica foto pelfie animaliIndice Atlante

Indice Cani

In questa sezione puoi trovare l’indice dell’atlante di animali e piante! Descrizione, caratteristiche e schede di tutti gli animali e specie di piante. Cani, gatti, cavalli, mammiferi, volatili, cetacei, pesci, rettili, anfibi ed invertebrati. Alberi, fiori, erbacee, frutteti, funghi. Inoltre una dettagliata descrizione delle razze di cani, gatti e specie di alberi. Cosa aspetti visita la scheda dell’animale che ti interessa oppure invia la tua scheda, noi la pubblicheremo!

Cane Affenpinscher

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Germania.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 9 – cani da compagnia.

L’Affenpinscher (pronuncia: ˈæf.ənˌpɪn.tʃər) è una razza canina di origine tedesca riconosciuta dalla FCI (Standard N. 186, Gruppo 2, Sezione 1). La sua origine morfologica non è ancora certa ma sicuramente ha delle caratteristiche che lo riconducono al “Griffoncino del Belgio” e al “Terrier”, date le molte analogie morfologiche. Secondo molti altri studiosi, una comune origine tra le due razze è più credibile. L’origine è senza dubbio, germanica. La maggior parte dei soggetti si trovano, come si sono sempre trovati, specialmente negli antichi langraviati di Hesse Cassel e di Hesse Darmstadt. La sua diffusione è minima nei paesi europei. E’ una razza non molto conosciuta. Perfino nella stessa Germania non è molto popolare. E’ più apprezzato dagli Stati Uniti negli ultimi decenni. In tedesco il termine “Affen” significa “scimmia”, ed il termine “Pinscher” significa “terrier”, quindi il suo nome significa alla lettera “terrier scimmia”; questo a causa del suo particolare aspetto.

Affenpinscher

Aspetto generale

Cane di piccola taglia, mesomorfo brachicefalo. E’ considerato uno dei piccoli molossoidi. E’ un cane piccolo e raccolto. La sua espressione è simpatica e “scimmiesca”. Ha il pelo irsuto, con lunghi baffi. E’ una razza di piccole dimensioni, ma costruita perfettamente; ben proporzionata, con una solida costruzione, raccolta e di giusti rapporti.

Carattere

L’Affenpinscher ha un carattere molto grintoso ed energico ma allo stesso tempo è molto affettuoso e gradisce molto le coccole della famiglia. È molto legato al padrone e lo segue ovunque esso vada; caratteristica questa facilitata soprattutto dalle sue piccole dimensioni. È un cane non pericoloso per i bambini anzi a lui piace giocare con loro, ama viaggiare e fare lunghe passeggiate. È un cane cacciatore soprattutto per quanto riguarda piccoli roditori, è molto bravo nel levare le quaglie, stanare i conigli e la piccola selvaggina. In alcune situazioni si rivela anche un attento guardiano, soprattutto in casa abbaia oppure avvisa il padrone di un eventuale rumore non consueto.

Standard

Altezza: varia da 25 cm a cm 28
Peso: da 3 a 4 kg

Tronco: il torace è appiattito un po’ sulle coste. La lunghezza del tronco corrisponde a circa l’altezza al garrese. La linea del dorso e quella dell’addome sono parallele.

Testa e muso: è piuttosto globosa, non troppo massiccia, molto bombata. Il muso è corto ma non voltato verso l’alto come nei griffoncini.

Tartufo: il tartufo e le labbra sono ben pigmentata di nero.

Denti: è d’un bianco puro e posata in avanti, tuttavia i denti non sono visibili a bocca chiusa.

Collo: è corto, senza arcuatura, montante diritto in alto. La gola è priva di giogaia con pelle ben tesa.

Orecchie: portate in alto, quasi sempre tagliate e portate erette.

Occhi: scuri, rotondi e non a fior di testa.

Pelle: aderente al corpo in ogni suo punto.

Piedi: corti e rotondi. Fortemente chiusi con unghie e cuscinetti neri.

Arti: gli anteriori sono dritti con gomiti ben aderenti. I posteriori sono sviluppati senza angoli notevoli nelle articolazioni. Essi sono dritti sotto la groppa, il che conferisce l’andatura di piccolo trotto.

Muscolatura: abbastanza sviluppata in tutto il corpo.

Coda: inserita in alto e portata alta. Quasi sempre tagliata a tre falangi circa.

Proporzioni: lunghezza del tronco pari all’altezza al garrese. Costruzione nel quadrato.

Pelo: deve essere duro e fitto. Alla testa esso forma l’ornamento particolare con delle sopracciglia cespugliose e ispide che inquadrano gli occhi, una barba imponente, il tutto completato con i peli della testa in generale e delle guance. I peli della testa devono essere altrettanto duri, a ciuffi e diretti radicalmente. Il che contribuisce essenzialmente a conferire l’impressione d’assieme scimmiesca da cui è poi derivato il nome della razza.

Colori ammessi: traguardo della riproduzione è il colore nero puro. Ammessi peraltro il nero brunastro o il nero grigiastro e altre colorazioni varianti.

Difetti più ricorrenti: enognatismo, criptorchidismo, monorchidismo, mancanza di premolari, mascella deviata, coda torta, struttura leggera, basso o alto sugli arti, torace basso, orecchie inserite basse, occhi a fior di testa, occhio chiaro, dentatura a cesoia, dorso troppo lungo, groppa scoscesa, gomiti infuori, posteriore troppo angolato, piedi lunghi, peli bianchi.

[tab:Cane generico]Il cane (Canis lupus familiaris Linneaus,1758) è un mammifero carnivoro appartenente al genere Canis (famiglia canidi). Con l’avvento dell’ addomesticazione si è distinto dal lupo. Rispetto al lupo, ha canini meno aguzzi, zanne bianche, zampe più estese, intestino più lungo ed è privo di artigli affilati. L’addomesticamento del cane da parte dell’uomo ha origini antichissime.

I canidi si dividono in 15 generi e in circa 34 specie. In generale i canidi presentano alcune caratteristiche comuni che sono:

  • muso allungato
  • occhi posti frontalmente
  • orecchie diritte
  • coda lunga e folta.

Si tratta di animali capaci di spostarsi molto velocemente e dotati di una struttura fisica molto possente e resistente. Le dimensioni variano da specie a specie, come anche il colore della pelliccia. I canidi, però, hanno tutti una dentatura composta da 42 denti adatta al loro tipo di alimentazione che è essenzialmente a base di carne cruda.

Tra i sensi più sviluppati c’è l’olfatto che usano per cacciare e per orientarsi nel territorio.Vivono generalmente in branchi e condividono le attività di caccia e di difesa. Tendono a marchiare il loro territorio defecando e urinando.

[tab:Habitat, riproduzione]

Habitat e distribuzione

I canidi sono presenti praticamente in tutti i continenti dove si sono adattati ai climi e agli habitat più disparati. Si possono trovare nelle foreste tropicali e temperate, nella savana, nella tundra e nei deserti. La loro attività quotidiana e i loro ritmi sono regolati dalla temperatura e dall’ambiente in cui vivono. Nelle zone calde sono attivi soprattutto di notte, mentre nelle zone temperate sono attivi a tutte le ore. Tra i vari generi quello più numeroso è quello canis che conta sei specie ed è presente in Africa, in Europa, in Asia e nell’America settentrionale.

La specie più importante è il lupo che vive in numerosi habitat tranne che nei deserti e nelle foreste umide.

Riproduzione

L’organizzazione sociale dei canidi è caratterizzata dalla formazione del branco, un’unità sociale di estrema importanza, dove all’interno si creano dei ruoli ben definiti per la caccia e l’allevamento dei piccoli. Nel periodo dell’accoppiamento sono molto frequenti i duelli tra i maschi di uno stesso branco per conquistare il diritto ad accoppiarsi con la femmina. Dopo l’accoppiamento, la femmina partorisce i cuccioli. La gestazione dura circa quaranta giorni. Appena nati, i piccoli sono ciechi e dipendono in tutto e per tutto dai genitori. L’allevamento dei piccoli spetta ad entrambi i genitori e all’intero branco.

[tab:Specie e razze di cani]

Specie

La famiglia dei canidi è composta da 34 specie che si differenziano tra di loro per fenotipo e per dimensioni. Le differenze sono il frutto di lunghi processi evolutivi e sono state dettate dalla necessità di adattarsi ad ambienti diversi. La famiglia può essere suddivisa in tre gruppi principali:

  • canidi simili al lupo
  • canidi simili alla volpe
  • altri canidi

Razze

  • Gruppo 1: Cani da Pastore e Bovari (esclusi Bovari Svizzeri)
    • Cani da Pastore
    • Cani da Bovari (esclusi Bovari Svizzeri)
  • Gruppo 2: Cani di tipoPinscher e Schnauzer,Molossoidi e Bovari Svizzeri
    • Tipo Pinscher e Schnauzer
    • Molossoidi (suddivisi in: tipo mastino e tipo cane da montagna)
    • Bovari Svizzeri
  • Gruppo 3: Terrier
    • Terrier di taglia grande e media
    • Terrier di piccola taglia
    • Terrier di tipo Bull
    • Terrier di tipo Toy
  • Gruppo 4: Bassotti
    • Bassotti
  • Gruppo 5: Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo
    • Cani nordici da slitta
    • Cani nordici da caccia
    • Cani nordici da guardia e da pastore
    • Spitz Europei
    • Spitz Asiatici e razze affini
    • Tipo primitivo
    • Tipo primitivo da caccia
    • Tipo primitivo da caccia con cresta sul dorso
  • Gruppo 6: Segugi e cani per pista di sangue
    • Segugi
    • Cani per pista di sangue
    • Razze affini
  • Gruppo 7: Cani da ferma
    • Cani da ferma continentali
    • Cani da ferma britannici ed irlandesi
  • Gruppo 8: Cani da riporto – Cani da cerca – Cani da acqua
    • Cani da riporto
    • Cani da cerca
    • Cani da acqua
  • Gruppo 9: Cani da compagnia
    • Bichons e affini
    • Barboni
    • Cani Belgi di piccola taglia
    • Cani nudi
    • Cani del Tibet
    • Chihuahua
    • Shihtzu
    • Spaniel inglesi da compagnia
    • Spaniel giapponesi e pechinesi
    • Spaniel nani continentali
    • Kromfohrländer
    • Molossoidi di piccola taglia
  • Gruppo 10: Levrieri
    • Levrieri a pelo lungo o frangiato
    • Levrieri a pelo duro
    • Levrieri a pelo corto
9 Ottobre 2014Nessun commento, Atlante animali | Atlante animali e piante | Atlante cani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *